Ultime Notizie
Home / Notizie / Catania. “Alla 2i Rete Gas Spa lavoratori privi di dispositivi di protezione”. Sindacati lo denunciano a Prefetto e sindaci

Catania. “Alla 2i Rete Gas Spa lavoratori privi di dispositivi di protezione”. Sindacati lo denunciano a Prefetto e sindaci

Già quattro i lavoratori positivi al virus. “Dipendenti collocati ingiustificatamente in cassa integrazione”

I segretari generali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil di Catania, hanno segnalato al prefetto di Catania, al sindaco metropolitano Salvo Pogliese e ai sindaci di tutti i comuni etnei serviti dalla società 2i Rete Gas SPA – concessionaria del servizio della distribuzione del gas – che nel Catanese conta 60 dipendenti, che l’azienda “non ottempera alle norme di sicurezza imposte per la tutela della salute collettiva, facendo operare il personale in campo, in molti casi, privo dei dispositivi individuali di protezione. In questo modo, oltre ad esporre i propri lavoratori a rischi evitabili, pregiudica tutte quelle condizioni attuate per scongiurare la propagazione del virus”.

Attualmente i lavoratori positivi al Covid19 alla 2i Rete gas spa risultano 4, di cui 1 è intubato.
Per i segretari generali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil di Catania, Jerry Magno, Giuseppe Coco e Alfio Avellino, l’azienda ha inoltre “collocato ingiustificatamente i propri dipendenti in cassa integrazione per le nove settimane previste dal decreto governativo, dopo aver esternalizzato quante più attività essenziali. Tale decisione la giudichiamo irragionevole e priva di ogni condizione oggettiva, oltre a sottrarre risorse finanziarie che andrebbero rivolte ad imprese e lavoratori che ne abbiano effettiva esigenza, soprattutto in un contesto in cui sarebbe necessario intervenire economicamente in favore di fasce sociali in condizioni di enorme difficoltà”.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*