Ultime Notizie
Home / Notizie / Comunicati Stampa / Appalto pulizie Fontanarossa, la Filcams chiede alla Sac conferma di un affidamento con ribasso per l’appalto pulizie. “Gli effetti ricadrebbero senz’altro sul monte ore e sui salari dei lavoratori”

Appalto pulizie Fontanarossa, la Filcams chiede alla Sac conferma di un affidamento con ribasso per l’appalto pulizie. “Gli effetti ricadrebbero senz’altro sul monte ore e sui salari dei lavoratori”

“Temiamo che un forte ribasso abbia caratterizzato l’offerta di affidamento dell’ appalto pulizie all’ Aeroporto di Fontanarossa. Chiediamo di sapere se la notizia, per adesso ufficiosa, venga confermata dalla Sac. In caso affermativo chiediamo che la società si faccia garante del futuro lavorativo ed economico dei lavoratori impiegati nell’appalto. Perché a pagare, in caso di forti ribassi, sono sempre i lavoratori”.
L’appello viene lanciato dalla Filcams Cgil di Catania che per bocca del segretario generale Davide Foti e della segretaria provinciale Lucia Torrisi, sottolinea che “eventuali assegnazioni con contrazioni notevoli dell’offerta ricadrebbero senz’altro sul monte ore e sui salari dei lavoratori, con conseguente disagio sociale”.


Gli operatori coinvolti nell’appalto sono circa 100 e si tratta di donne e uomini che lavorano ogni giorno per assicurare i corretti livelli di pulizia e di igiene dell’aeroporto stesso. Per la Filcams Cgi di Catania, proprio alla luce dell’enorme afflusso di passeggeri e dell’incremento di alcuni servizi nel capitolato (come la gestione dell’isola ecologica per la raccolta differenziata interna allo scalo), la tutela dei salari e dell’occupazione non può essere messa in discussione.


“Se i nostri timori fossero fondati – proseguono Foti e Torrisi – il lavoro  fatto in questi anni nell’ambito dell’appalto che ha dato dignità e stabilizzazione ai lavoratori impiegati, verrebbe disperso.  Nessuno desidera questo. Ma temiamo che la possibilità che l’appalto possa essere affidato con un ingente ribasso sia verosimile, e le notizie ufficiose trapelate in questi giorni alimentano le nostre preoccupazioni. Salvaguardare i livelli occupazionali e gli orari di lavoro è una priorità fondamentale e imprescindibile per la nostra organizzazione”.

Rmdn 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*