Ultime Notizie
Home / Notizie / Appello di Cgil e FLC: “Progetti da 3 miliardi di euro. Un treno da non perdere per la messa in sicurezza di asili nido e scuole per l’infanzia”

Appello di Cgil e FLC: “Progetti da 3 miliardi di euro. Un treno da non perdere per la messa in sicurezza di asili nido e scuole per l’infanzia”

“Catania ha bisogno di fondi per asili, scuole innovative, mense, palestre, e anche di manutenzione straordinaria e questi bandi concedono esattamente queste possibilità”

“Catania non può perdere il treno dei bandi PNRR per la riqualificazione di asili e scuole.  Il tempo è limitato: entro febbraio è possibile presentare i progetti istituzionali”. L’appello parte dalla Cgil e dalla FLC CGIL di Catania. Sono stati infatti pubblicati i bandi del Ministero dell’istruzione da 3 miliardi di euro per la realizzazione e messa in sicurezza di asili nido e scuole per l’infanzia, per la costruzione di scuole innovative, per l’incremento di mense e palestre, per la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico.

Particolare attenzione viene data al Sud, con l’obiettivo di colmare i divari esistenti: più del 40% dei fondi messi a bando sarà destinato al Mezzogiorno. Entro il 28 febbraio 2022, dunque,  i Comuni possono proporre progetti per la realizzazione di nuovi spazi o per la messa in sicurezza di strutture esistenti.

“Catania ha bisogno di fondi per asili, scuole innovative, mense, palestre, e anche di manutenzione straordinaria e questi bandi concedono esattamente queste possibilità – spiegano la segretaria confederale della Cgil, Rosaria Leonardi, e la segretaria generale della FLC Cgil, Cettina  Brunetto -. Come sindacato ci mettiamo a disposizione non soltanto nella corretta ottica della contrattazione con le istituzioni ma anche e soprattutto perché il difficile momento storico non ci permette di poter fallire gli obiettivi. I lavoratori dell’istruzione conoscono bene i problemi della scuola e sono pronti a segnalare tutte le esigenze della città”.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*