Ultime Notizie
Home / Notizie / Catania. Beni confiscati alle mafie, Cgil e Fillea segnalano ai comuni avviso Agenzia per la coesione territoriale

Catania. Beni confiscati alle mafie, Cgil e Fillea segnalano ai comuni avviso Agenzia per la coesione territoriale

“Entro il 24/1 possibile progettare interventi per la valorizzazione dei beni confiscati alle mafie”

La Fillea Cgil e la Cgil di Catania hanno inviato una comunicazione ufficiale a tutti i sindaci dei comuni della provincia etnea, compreso quello di Catania, Salvo Pogliese, per segnalare una nuova opportunità offerta dal PNRR:  e cioè la possibilità di progettare interventi per la valorizzazione dei beni confiscati alle mafie. L’avviso è stato diramato dall’Agenzia per la coesione territoriale. Il  termine per la presentazione delle domande scadrà alle ore 12 del 24 gennaio 2022.

“È un’occasione che il nostro territorio non può perdere. Per questo abbiamo invitato i sindaci a valutare ogni eventuale azione opportuna ed utile alla rigenerazione del bene confiscato che eventualmente si trovi nei loro comuni – spiegano il segretario generale della Fillea di Catania, Vincenzo Cubito e il segretario generale della Cgil, Carmelo De Caudo -. Siamo disponibili al confronto e per la concertazione di eventuali azioni ed interventi. Fare sindacato è anche mantenere viva l’attenzione di enti pubblici e privati sulle opportunità lavorative che il territorio può offrire a favore di tutti”.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*