Ultime Notizie
Home / Notizie / Catania. Scoppio bombola in un compattatore DUSTY, Raso e Leonardi: (Fp Cgil): “Perché non vengono rispettate le regole sulla differenziata?”

Catania. Scoppio bombola in un compattatore DUSTY, Raso e Leonardi: (Fp Cgil): “Perché non vengono rispettate le regole sulla differenziata?”

A San Giovanni Galermo una bombola carica abbandonata in un cassonetto ha provocato un’esplosione: tre lavoratori hanno rischiato di essere travolti

Un autista e due operatori dell’ azienda Dusty, affidataria del servizio di raccolta rifiuti e raccolta differenziata del capoluogo etneo, hanno rischiato di essere travolti da uno scoppio di una bombola a cause di un gesto incivile. I tre lavoratori si trovavano in servizio nel quartiere di San Giovanni Galermo;  una bombola ancora carica abbandonata da sconosciuti in un cassonetto colmo di rifiuti, ha provocato un’esplosione una volta finita dentro il compattatore.

Il segretario generale della Fp Cgil Sicilia Massimo Raso e il coordinatore regionale Igiene ambientale, Alfio Leonardi, dichiarano: “Non è accettabile che la sicurezza dei lavoratori sia affidata al caso, o lasciata alla mercé dell’incapacità di far partire la raccolta differenziata nelle nostre città. Quello che è accaduto è gravissimo e mentre esprimiamo il nostro solidale abbraccio ai dipendenti ed alle loro famiglie, non possiamo non chiederci perché ancora si raccolgono rifiuti in modo indiscriminato.

Abbiamo precise domande da porre alla Dusty: perché non vengono rispettate le regole che prevedono la raccolta differenziata? L’Ente appaltante ha esercitato ed esercita i controlli? L’azienda può raccogliere tutto in maniera indiscriminata? Riteniamo che questo sia ancora una volta un segnale palese del fallimento del piano rifiuti e degli obbiettivi altisonanti solo sulla carta ai quali gli amministratori non danno seguito. Chiediamo risposte in tempi brevi”.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*