Ultime Notizie
Home / Notizie / Femminicidio di Bronte. Cgil Catania: “Non possiamo continuare la conta delle vittime. Istituzioni uniscano azioni di sicurezza, sensibilizzazione alla denuncia e al rispetto, sostegno ai Centri anti violenza”

Femminicidio di Bronte. Cgil Catania: “Non possiamo continuare la conta delle vittime. Istituzioni uniscano azioni di sicurezza, sensibilizzazione alla denuncia e al rispetto, sostegno ai Centri anti violenza”

“Il femminicidio di Bronte ci trova attoniti e ancora una volta impreparati. Non ci resta che lo sconforto e la conta delle donne uccise dai loro compagni o mariti, come nel caso odierno di Ada Rotini. La Cgil di Catania nel manifestare dolore per quanto accaduto e vicinanza per i familiari della vittima, lancia ancora una volta un accorato appello alle istituzioni: è necessario studiare una strategia immediata che unisca sicurezza, sensibilizzazione sul tema delle denunce, aumento delle risorse per i centri anti violenza ma anche azioni di educazione civica al rispetto dell’altro sin dai primi anni di scuola. I fatti di sangue che si stanno moltiplicando non sono questioni private ma esplosioni di violenza che riguardano tutti noi, come cittadini e come comunità”.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*