Ultime Notizie
Home / Notizie / “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”, domani mobilitazione in tutta Italia

“Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”, domani mobilitazione in tutta Italia

A Catania appuntamento in piazza Università dalle 9,30 con Cgil, Cisl e Uil

“Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”, sarà questo l’appello che verrà lanciato domani giovedì 20/5 in tutta Italia, e anche a Catania, da Cgil Cisl Uil nel corso di una mobilitazione che si terrà a partire dalle 9,30 in Piazza Università, dopo gli ultimi gravi incidenti sul lavoro avvenuti nel Paese. All’appuntamento con l’assemblea unitaria e pubblica parteciperanno i segretari generali di CGIL, Giacomo Rota, di CISL, Maurizio Attanasio e di UIL, Enza Meli che aprirà la mattinata di lavori con il suo intervento. Sul palco salirà poi Sebastiano Cappuccio, segretario generale di Cisl Sicilia e Nino Marino, segretario generale di Uila Uil Sicilia.

Interverranno lavoratori Rsu, Rls, ex vittime di incidenti sul lavoro o parenti di caduti nel luogo di lavoro. Saranno presenti delegazioni di tutte le categorie sindacali. Chiuderà i lavori  Roberto Ghiselli, segretario confederale della Cgil nazionale. Con la mobilitazione di domani, Cgil, Cisl e Uil ribadiranno ancora una volta “che bisogna ancora fare molto per fermare  questa strage nei luoghi di lavoro” e chiederanno un Patto per la salute e la sicurezza.

Fra i punti essenziali delle richieste unitarie: la contrattazione nei luoghi di lavoro per incidere sull’organizzazione del lavoro con impatto sulla salute e sicurezza; la qualificazione delle imprese, la formazione, il rafforzamento della rappresentanza sindacali, maggiori ispezioni nei luoghi di lavoro, l’innovazione e ammodernamento tecnologico insieme ai dispositivi di sicurezza e la scuola con l’inserimento della materia della salute e sicurezza sul lavoro.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*