Ultime Notizie
Home / Notizie / Maltempo a Catania, nota della Cgil: “Sconfortati dalla notizia di nuove vittime. Scene drammatiche come nel 2018. Ma che fine hanno fatto gli interventi sulle infrastrutture?”

Maltempo a Catania, nota della Cgil: “Sconfortati dalla notizia di nuove vittime. Scene drammatiche come nel 2018. Ma che fine hanno fatto gli interventi sulle infrastrutture?”

Istituire un gruppo di lavoro permanente che monitori ogni fase della catena di montaggio, istituzionale e territoriale  che si occupa di sicurezza territoriale mettendo da parte appartenenze e particolarismi

La notizia dell’ennesima vittima dell’alluvione che sta flagellando Catania e la sua provincia ci sconforta e ci obbliga a chiederci se sia normale trovarci ancora una volta impreparati ad affrontare quanto sta accadendo. Ogni anno facciamo i conti con un clima che cambia e che ci rimanda sempre più al modello tropicale. Chi non ricorda i disastri del maltempo del 2018 quando la Sicilia,  in poche ore di un drammatico novembre, arrivò a contare ben 12 vittime?

Venne proclamato lo stato d’emergenza e l’allora presidente del Consiglio visitó l’Isola e annunciò investimenti per le infrastrutture. Oggi ci chiediamo cosa hanno fatto le istituzioni locali su questo fronte. Ci chiediamo quali e quante siano state in questi anni le operazioni di Comune e Regione avviate e concluse a tutela della sicurezza del nostro territorio. O anche quali e quante strutture pubbliche di recente fabbricazione siano state costruite con pendenze adatte a fronteggiare, anche alla meno peggio, allagamenti come quelli in atto nei piani terra degli ospedali.

Non basta – seppure sia doveroso – chiudere le scuole e obbligare gli esercenti ad abbassare le saracinesche per scongiurare il peggio. Ne va delle nostre vite e della nostra economia. Chiediamo l’istituzione di un gruppo di lavoro permanente che monitori ogni fase della catena di montaggio, istituzionale e territoriale  che si occupa di sicurezza territoriale mettendo da parte appartenenze e particolarismi. Le soluzioni non sono più rimandabili. 

La segreteria confederale della Cgil di Catania

RMDN

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*