Ultime Notizie
Home / Notizie / Comunicati Stampa / Morte Nino Vaccalluzzo. Cgil Ct: “Lavoro nel settore pirotecnico tra i più rischiosi con incidenti quasi sempre mortali. Si faccia luce sulle cause”

Morte Nino Vaccalluzzo. Cgil Ct: “Lavoro nel settore pirotecnico tra i più rischiosi con incidenti quasi sempre mortali. Si faccia luce sulle cause”

La morte del maestro pirotecnico Nino Vaccalluzzo ci rattrista molto e ripropone ancora una volta i problemi di sicurezza sul lavoro con i quali fanno i conti tutti gli addetti che operano nel circoscritto ma importante settore pirotecnico, spesso in aziende a gestione familiare. 

La lista dei morti sul lavoro a Catania purtroppo si allunga: sino ad oggi, da inizio 2022, sono stati 13. 

I carabinieri faranno luce sulle cause del decesso del proprietario dell’azienda straziato da uno scoppio che solo per caso non ha coinvolto lo stabilimento, anche se al momento pare che Vaccalluzzo (che aveva già perso un fratello per lo stesso motivo 20 anni fa), stesse praticando un lavoro di routine. 

Sappiamo però che questo lavoro rientra tra quelli più rischiosi nel quale si sono verificati incidenti con infortuni quasi sempre mortali, talvolta plurimi. Ci chiediamo dunque se siano state osservate le speciali accortezze che riguardano il settore in termini di valutazione reale dei rischi. 

Sarà importante verificarlo visto che l’azienda, che conta altri dipendenti, continuerà ad operare.

Rmdn 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*