Ultime Notizie
Home / Notizie / Notizie Categorie / Nicoletta Gatto confermata presidente AUSER Catania

Nicoletta Gatto confermata presidente AUSER Catania

L’elezione alla presenza del presidente nazionale Piron

Nicoletta Gatto è stata confermata  presidente dell’Auser di Catania, l’associazione per l’invecchiamento attivo della Cgil. Gatto, che conosce molto bene il pianeta della terza età e le problematiche di inclusione sociale e tutela dei più fragili, anche in virtù dei suoi recenti trascorsi in veste di segretaria generale dello Spi Cgil, è stata rieletta stamattina all’unanimità nel corso del direttivo tenutosi nel Salone Russo di via Crociferi. Presenti, tra gli altri, il segretario generale della Cgil, Carmelo De Caudo, il presidente AUSER Sicilia, Pippo Di Natale. Ha concluso i lavori il presidente nazionale AUSER, Enrico Piron.

L’Auser è un’associazione di progetto che vive grazie all’impegno di una fitta rete di soci e volontari attiva nella comunità, con tanto di Carta dei valori e ben 9 circoli attivi. In questi ultimi mesi è riuscita a coinvolgere un gruppo molto attivo di giovani volontari catanesi impegnati soprattutto sul versante dell’assistenza ai senza fissa dimora, fa parte del gruppo “Integra Corner ” di Shub e ha giocato un ruolo importantissimo in Cgil per il sostegno volontaristico agli anziani – soprattutto i non auto sufficienti – bisognosi di accompagnamento nelle sedi vaccinali durante e dopo il lockdown. Non a caso, tra gli obiettivi dell’Auser c’è lo sviluppo del volontariato, le attività di promozione sociale, l’educazione degli adulti con specifici laboratori, la solidarietà internazionale, con particolare riferimento alle persone anziane e ai rapporti tra generazioni.

Enrico Piron e Nicoletta Gatto

Dopo aver dedicato molto spazio all’analisi dell’assalto alla Cgil nazionale, sottolineandone il carattere pericolosamente antidemocratico, la scarsa presenza delle istituzioni locali rispetto alle esigenze dei più anziani per ciò che riguarda il diritto alla casa e alla salute, il legame con il Terzo settore (forte la richiesta di istituire il relativo Forum a Catania), e l’esigenza di continuare a confrontarsi sui grandi nodi sociali con le amministrazioni locali, Nicoletta Gatto ha ricordato che per l’ “autosufficienza degli anziani diventa ormai improcrastinabile una legge quadro, in grado di promuovere e favorire la permanenza nelle proprie abitazioni degli anziani più fragili, attraverso interventi che vanno dal l’ambito socio sanitario a quello riguardante l’abitazione nella quale si risiede, perché non vi è dubbio che favorire la deistituzionalizzazione degli anziani e la loro permanenza al proprio domicilio favorisca il benessere degli stessi”.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*