Ultime Notizie
Home / Notizie / Opere di rigenerazione urbana, Cgil Catania: “Bisogna fare presto confrontandosi con le parti sociali per cogliere il meglio di questa opportunità”

Opere di rigenerazione urbana, Cgil Catania: “Bisogna fare presto confrontandosi con le parti sociali per cogliere il meglio di questa opportunità”

Entro il 4 giugno possibile chiedere finanziamenti per comuni oltre 15.000 abitanti

Per i comuni etnei, Catania compresa, con oltre 15.000 abitanti c’è la possibilità, entro il 4 giugno, di chiedere importanti finanziamenti per opere di rigenerazione urbana, allo scopo di ridurre il degrado sociale. Ma bisogna fare presto confrontandosi con le parti sociali per cogliere il meglio di questa opportunità. Proprio su questa chance offerta dal Decreto del Ministero dell’Interno pubblicato l’8 aprile 2021 la Cgil di Catania sottolinea l’esigenza di “non perdere l’importante possibilità per incidere sul tema del disagio e degrado sociale – commentano la segretaria confederale della Cgil, Rosaria Leonardi, e il responsabile delle Politiche abitative, Dario Gulisano – Oggi lanciamo un appello ai sindaci ed agli amministratori comunali ad attivarsi per procedere alle richieste di finanziamento, attivando un immediato confronto con le parti sociali per comprendere quali siano i  progetti che possano  produrre un’efficace ed efficiente implementazione di questa opportunità”.

Con questa misura vengono in pratica finanziati decreti triennali, fino al 2034; in base al numero degli abitanti il contributo varia aumentando sulla base del numero di abitanti. Per la città di Catania che registra una popolazione superiore a 100.000 abitanti è possibile accedere a contributi fino a 20 milioni di euro con cui sarà  possibile finanziare singole opere pubbliche o insiemi coordinati di interventi anche ricompresi nell’elenco delle opere incompiute. Intanto  la CGIL di Catania resta in attesa di un incontro con l’amministrazione comunale per un confronto sui 3 progetti già presentati per il Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare del Ministero delle infrastrutture.

Rmdn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*